dal_comune.jpg
Ti trovi qui:Home»Dal Comune»Trasporto pubblico durante il maltempo. Bilancio della Miccolis
Lunedì, 23 Gennaio 2017 08:46

Trasporto pubblico durante il maltempo. Bilancio della Miccolis

A conclusione dello stato d’emergenza, la società che gestisce il trasporto urbano, Miccolis spa, ha redatto un bilancio dell’attività svolta.


Si è provveduto a garantire, previo sgombero delle carreggiate da neve e/o ghiaccio con una pala meccanica dedicata ad uso esclusivo del servizio di trasporo urbano impiegata come apri pista, il servizio di trasporto pubblico utilizzando mezzi dotati di catene da neve e pneumatici invernali.
Già dallo scorso 6 gennaio sono state istituite apposite navette sulle arterie principali (via Nazionale, via Dante, via Lucana) da via Gravina per piazza  Matteotti, da Serra Rifusa per piazza Matteotti e da Agna per piazza Matteotti; tutto ciò per poter assicurare un adeguato collegamento dalla periferia al centro della città e viceversa con l’utilizzo di più autobus sulla stessa tratta, oltre a garantire i collegamenti con l’ospedale, Borgo Venusio e Borgo La Martella.
Nei giorni successi, inoltre, la società Miccolis, previa puntuale ricognizione sin dalle prime ore di ogni giorno effettuata da personale tecnico aziendale in ordine alla viabilità delle strade cittadine, man mano che venivano sgomberate le strade,  sono state inserite le linee e i relativi percorsi secondo il programma di esercizio ordinario, garantendo sempr ela sicurezza, limitando epr quanto possibile i disagi ai cittadini fino al raggiungimento dellesercizio ordinario, offrendo puntuale e adeguata informazione all’utenza secondo l’evoluzione dello stato dell’arte, attraverso l’aggiornamento costante della pagina internet e del profilo facebook aziendali, contestualmente all’addetto stampa e alla Polizia locale del Comune di Matera.
Infine, per quanto riguarda il servizio scolastico del 13 gennaio, lo stesso è stato effettuato secondo le indicazioni scaturite dall’incontro del Coc (Comitato operativo comunale) del giorno precedente, laddove è stata puntualizzata una serie di priorità propedeutiche al servizio (sgombero delle carreggiate di transito da formazione di ghiaccio, pulizia almeno dele principali aree di fermata dei bus e dei marciapiedi antistanti gli istituti scolastici) e si è svolto in maniera regolare nei limiti dell’intenso traffico, senza registrare infortuni ai passeggeri per la salita e la discesa dai mezzi.