dal_comune.jpg
Ti trovi qui:Home»Dal Comune»Il vice sindaco Schiuma al Meeting internazionale del cinema indipendente

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.

Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Se vuoi proseguire accetta i cookie. Per saperne di piu'

Approvo
Mercoledì, 09 Marzo 2016 18:33

Il vice sindaco Schiuma al Meeting internazionale del cinema indipendente

Forte della sua vocazione naturale come set  d’eccezione, Matera deve puntare sull’industria cinematografica

e sul suo indotto per uno sviluppo adeguato di questo settore sul tessuto produttivo della città e del territorio. Così il vice sindaco nonché assessore all’Innovazione e città creativa Giovanni Schiuma, oggi, è intervenuto all’auditorium al “Focus Lucania” nell’ambito del V Meeting internazionale del cinema indipendente.

“La relazione amorosa fra la nostra città e il cinema ha radici lontane – ha proseuito Schiuma – Oggi in particolare Matera sta vivendo un momento felice legato innanzitutto alla fama che ha acquisito nel tempo.

Il lavoro straordinario che ci ha portati ad essere Capitale europea della Cultura nel 2019 si unisce alla capacità attrattiva che questo luogo riveste per le produzioni cinematografiche, a cominciare da quelle a tema biblico. Il suo appeal è forte, ma l’attenzione deve andare oltre, verso i produttori indipendenti perché questo è un luogo in grado di assolvere alla funzione di fonte d’ispirazione ma non solo. Mai come in questo momento storico, la forza organizzativa della città deve rispondere alle esigenze in termini di servizi e opportunità. Il pensiero creativo, i produttori indipendenti  – ha aggiunto – possono trovare spazio a Matera che riconosce al cinema il ruolo di motore propulsivo. L’amministrazione comunale sta lavorando per creare opportunità come le residenze per artisti, la riqualificazione delle strutture esistenti,  la realizzazione di un cineporto, di teatri di posa.

Matera, oltre alla propria vocazione, deve offrire opportunità adatte alle esigenze dei produttori cinematografici. Il cinema – ha concluso – può essere protagonista delle dinamiche di sviluppo del territorio, grazie ad una vera e propria filiera”.