dal_comune.jpg
Ti trovi qui:Home»Dal Comune»Presentata la Festa del Cioccolato
Lunedì, 27 Febbraio 2017 12:41

Presentata la Festa del Cioccolato

Una occasione che unirà l’allegria della festa alla dolcezza del cioccolato a alla valorizzazione di una tecnica, quella dei cioccolatai, antica e prestigiosa.


Questo e molto altro nella Festa del Ciccolato di Matera in programma in piazza Vittorio veneto fino  al 28 febbraio, presentata  al Comune che prevede per la prima volta anche spazi dedicati alle scuole con laboratori didattici e animazione promossi da DejàVu.
Nel corso delle iniziative previste nei circa 30 stand che animeranno la piazza, promossi da circa 12 operatori provenienti da tutta Italia, si potrà conoscere l’intero percorso del cioccolato dalla fava di nascita fino al prodotto finito e realizzato artigianalmente.
Giuseppe   Russi, delegato di Basilicata della Federazione Italiana Pasticceri nonché componente della Squadra nazionale di Pasticceria che parteciperà ai campionati mondiali del 2017 ha spiegato: “Il cioccolato è uno degli alimenti più completi che si presta a più preparazioni, dalle praline alle torte. Siamo appena tornati da Massa Carrara dove sono state reslizzate strutture interamente realizzate in cioccolato. Durante le giornate materane, inoltre, verranno presentate produzioni realizzate anche in zucchero artistico.
Enzo Schiuma dell’onomima pasticceria ci fornirà il supporto necessario a promuovere incontri e a far comprendere meglio la reale composizione del cioccolato che ha diverse composizioni in base alle qualità e ai luoghi di provenienza”.
Il titolare dell’agenzia di animazione “DejaVu”,  Diego  Santarsia, ha descritto le numerose attività che si svolgeranno tutti i giorni in piazza Vittorio veneto: “I laboratori didattici consentiranno, tutti ig iorni dalle 18,30 alle 19,30,  ai bambini di scoprire come nasce il prodotto finito. Al termine, potranno realizzare disegni con la cioccolata. Nel pomeriggio i bambini insieme agli animatori seguiranno spettacoli di marionette e verranno truccati, nel rispetto del tema carnascialesco. L’ultimo giorno è prevista alle 20 una sfilata di maschere. Per loro verranno realizzate tante storie ispirate proprio alla storia del cioccolato”.
L’assessore ai Sassi Paola D’Antonio, intervenuta alla presentazione ha sottolineato il valore della manifestazione: “Il cioccolato è un alimento che arricchisce le feste e questa volta viene unito ad un progetto di promozione e valorizzazione, che trovo fondamentale, e che è  rivolto in particolare ai bambini che spesso ignorano l’origine di alcuni alimenti.
I laboratori e gli incontri tematici – ha proseguito – rappresentano un momento significativo per la conoscenza dell’intera filiera che si unisce  alla festa”.