dal_comune.jpg
Ti trovi qui:Home»Dal Comune»Firmatoil protocollo d'intesa fra Matera, Bari e la Città Metropolitana
Mercoledì, 26 Aprile 2017 12:52

Firmatoil protocollo d'intesa fra Matera, Bari e la Città Metropolitana

Una firma non solo formale, ma operativa e all’insegna della  collaborazione fra territori.
Così è stato commentato  l’atto ufficiale che, attraverso un protocollo d’intesa, unisce Matera, Bari e la Città metropolitana.


Insieme, attorno allo stesso tavolo il sindaco Raffaello de Ruggieri, il sindaco di Bari Antonio Decaro e la Consigliera delegata ai Beni culturali della Città Metropolitana, Francesca Pietroforte. Insieme a loro, sindaci e amministratori di Bitetto, Poggiorsini, Bitonto, Altamura, Gravina, Gioia del Colle.
“L’intesa che firmiamo oggi è un atto concreto, vogliamo costruire un ponte diretto tra Bari e Matera. Una struttura non di cemento e pietre ma che si regge sui pilastri delle idee, delle relazioni tra i nostri territori e che si articola attraverso attività e iniziative su tre temi fondamentali: la mobilità sostenibile, la cultura e il turismo e i servizi per le città intelligenti.  
Siamo qui per con spirito di servizio nei confronti di Matera – ha detto  il  sindaco di Bari, Antonio Decaro oggi nel corso dell’incontro per la firma del protocollo nella sala Mandela del Comune - perché crediamo che il nostro territorio può servire alla città di Matera in ottica di sviluppo così come Matera serve all'area metropolitana di Bari.
Siamo qui con i sindaci dei Comuni presenti nel tragitto tra Bari d Matera proprio per dimostrare che il nostro obiettivo è costruire un'unica squadra e giocare insieme la partita di Matera 2019.
Il primo test di questa intesa sarà il prossimo 12 Maggio quando i grandi dell'economia mondiale presenti a Bari per il g7 si sposteranno a Matera per una visita. Questo è stato il primo passo di una strategia comune a cui Bari tiene particolarmente".  
“La sperimentazione per la tecnologia  5G è  un’occasione che non possiamo sprecare – ha aggiunto il sindaco Raffaello de Ruggieri -  Dobbiamo utilizzare, perciò,  questo momento per  potenziare una scelta, entrando con un ruolo specifico e diventandone protagonisti.
E’  un avvenimento da costruire insieme, perché da qui si nasca  il modello di un Mezzogiorno consapevole delle proprie risorse ed energie, modello di sviluppo per le altre aree meridionali”. Proseguendo sotto il profilo delle infrastrutture tenologiche, il sindaco ha ricordato: “Matera, già nel 2018, conterà sulla banda larga nei Sassi e nel centro storico e trasformerà i vicinati contadini in vicinati digitali.
Ecco perché il patto d’azione che costruiamo oggi, diventa particolarmente significativo e  coinvolge i territori. Con aree come Altamura, Gravina, Santeramo e altri centri delle Murge, infatti,  ci sono elementi morfologici e storici che non possiamo ignorare e che fanno di questo territorio  una geologia ancestrale fuori e contro il tempo”.
“Oggi si formalizza un’alleanza fra la città di Matera e Bari e la sua area metropolitana – ha proseguito  il sindaco -  perché uniamo  energie, azioni e visioni comuni per costruire un pezzo di Mezzogiorno che funziona. Insieme tracceremo e realizzeremo progetti comuni anche perché  Matera ha necessità di avere rapide comunicazioni con la Puglia perché i Comuni – ha concluso – devono diventare produttori di imprenditori, non solo di servizi.
Dobbiamo favorire gli investimenti, Matera deve essere infatti attraente e attrattiva”.