dal_comune.jpg
Ti trovi qui:Home»Dal Comune»Incontro sul turismo con le associazioni

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.

Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Se vuoi proseguire accetta i cookie. Per saperne di piu'

Approvo
Venerdì, 01 Aprile 2016 11:42

Incontro sul turismo con le associazioni

Sarà una collaborazione a 360 gradi per giungere ad una piattaforma di sviluppo turistico

che metta in primo piano il ruolo della città, in vista del 2019.

Albergatori, associazioni di categoria e operatori di settore si sono confrontati  con il sindaco Raffaello de Ruggieri e gli assessori alla Pianificazione Strategica e al Turismo, Giovanni Schiuma e Anna Selvaggi,  avviando così l’attività del comitato permenente che periodicamente affronterà le priorità di settore per giungere ad un vero e proprio “modello Matera”, così come è stato chiamato il testo consegnato all’amministrazione comunale e che diventerà  strumento di analisi.

“Realizzare un confronto operativo è importante  - ha esordito il sindaco – e utile per risolvere le questioni sul campo, difficili ma al tempo stesso stimolanti. Matera è fragile e non può essere occupata dal turismo e per questo bisogna attivare meccanismi tali da espandere questo fenomeno nei territori vicini. Nel frattempo – ha proseguito – non possiamo trascurare tutti gli elementi che fanno della nostra città un polo d’attrazione”.  “Turismo culturale come motore di sviluppo della città e del territorio – Così  l’assessore Giovanni Schiuma ha illustrato quelle che saranno le linee guida dell’attività del Comune  che si è soffermato sulle politiche che l’amministrazione comunale metterà in atto per fare della città un polo di attrazione qualificato – Siamo di fronte ad una crescita esponenziale che rappresenta un processo di sviluppo del territorio e che porterà benefici”.

I dati, d’altronde parlano chiaro e, come sottolineato dai rappresentanti delle associazioni, parlano di 350 mila pernottamenti nel solo 2015, con una spesa media di 100 euro a testa e un volume d’affari che si  è aggirato intorno ai 100 milioni di euro.

Elementi, questi, che richiamano ad una attenta concreta e operativa: “Metteremo subito in atto meccanismi di valutazione delle priorità  - ha proposto l’assessore Anna Selvaggi – e, insieme alle associazioni opereremo in questo senso in relazione alla definizione della bozza degli obiettivi delineati dal mio assessorato”.

Nel corso dell’incontro sono stati condivisi anche gli obiettivi relativi al Piano del Turismo da integrare nella pianificazione strategica dell’amministrazione comunale.

“Il testo costituisce la premessa – ha aggiunto l’assessore Selvaggi - per  un lavoro sinergico che, pur mantenendo le linee guida previste dall’amministrazione comunale, recepisca le istanze che provengono dalle associazioni di categoria”.

All’incontro erano presenti rappresentanti di Cna, Confapi, Confcommercio – Federalberghi, Confesercenti, Confimi Industria, Confindustria, Consorzio Albergatori e Legacoop.