dal_comune.jpg
Ti trovi qui:Home»Dal Comune»Ipogei San Francesco, cantiere in piena salute: entro il 15 gennaio lavori ultimati e spazi fruibili

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.

Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Se vuoi proseguire accetta i cookie. Per saperne di piu'

Approvo
Mercoledì, 05 Dicembre 2018 15:42

Ipogei San Francesco, cantiere in piena salute: entro il 15 gennaio lavori ultimati e spazi fruibili

“I lavori di riqualificazione degli ipogei di piazza San Francesco si concluderanno, come da programma, entro il 15 gennaio 2019”.


E’ quanto sostiene l’assessore ai Lavori pubblici del Comune di Matera, Nicola Trombetta che aggiunge: “I nuovi lucernari sono stati posizionati e la piazza è stata liberata dagli ingombri. I bagni pubblici e il nuovo percorso di accesso, con ascensore, da Piazza San Francesco, sono stati ultimati. Sono invece in fase di completamento: il plafone della piazzetta coperta, la zona ipogea della caffetteria e dell’accesso all’auditorium che è stata adeguata mediante il rimodellamento della roccia. Sulla volta sono stati rinvenuti reperti fossili che sarebbero risalenti approssimativamente ad un paio di milioni di anni fa. L’attività del cantiere è frenetica e sono quindi destituite di fondamento le notizie secondo cui ci sarebbe stato un nuovo stop nella realizzazione delle opere previste. Non si capisce – continua l’assessore - per quale motivo si continuino a diffondere informazioni non corrette, apprese evidentemente da fonti inattendibili, sull’andamento delle opere di competenza del Comune di Matera, che potrebbero facilmente essere verificate prima di scatenare eco mediatiche basate sul nulla. La ricerca dello scoop e dello scandalo a tutti i costi sembra essersi impossessato delle menti e delle penne di tanti bravi professionisti, ma anche di assidui frequentatori dei social. L’invito che mi sento di lanciare – conclude Trombetta – è di esercitare il sacrosanto diritto di critica usando argomentazioni e notizie fondate e circostanziate. Per il bene della città, non della giunta comunale”.

 

Matera 5 dicembre 2018

1

 

1

 

1

 

1

 

1

 

1