dal_comune.jpg
Ti trovi qui:Home»Dal Comune»Rigettata l’istanza di sospensione dell’acquisto del Duni, il Sindaco: ora possiamo avviare la fase di riqualificazione

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.

Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Se vuoi proseguire accetta i cookie. Per saperne di piu'

Approvo
Giovedì, 30 Aprile 2020 16:57

Rigettata l’istanza di sospensione dell’acquisto del Duni, il Sindaco: ora possiamo avviare la fase di riqualificazione

Il Giudice dell’esecuzione del Tribunale di Matera, Mariadomenica Marchese, ha rigettato l’istanza di sospensione dell’acquisto da parte del Comune di Matera del cineteatro Duni.

Ne dà notizia il Sindaco di Matera, Raffaello de Ruggieri, che nel prendere atto del provvedimento, che contestualmente condanna la società opponente al pagamento delle spese di lite, aggiunge: “Si chiude questa vicenda che ha dilatato inutilmente i tempi di definizione della procedura di acquisto per l’eccessiva litigiosità da parte di un cittadino. In virtù di questo pronunciamento, possiamo ora finalmente sottoscrivere l’atto di compravendita del bene e procedere alla notifica di rito al Ministero per i Beni e le Attività culturali per l’esercizio di un eventuale diritto di prelazione. Al termine di questo passaggio formale, potremo finalmente dare avvio alla fase di progettazione esecutiva del restauro del teatro Duni, in cui saranno coinvolte le necessarie e opportune competenze. Il Comune ha già versato per l’acquisto del Duni 2,5milioni di euro e 375mila euro per le spese legali ed ha disponibili altri 4,5milioni di euro, messi a disposizione dalla Regione Basilicata per la sua riqualificazione.
Il Duni – conclude il Sindaco – è un patrimonio della comunità materana. E’ stato costruito, nei tempi eroici del dopoguerra, grazie alla lungimiranza e alla generosità di imprenditori illuminati come Antonio Andrisani, pioniere dell’industria molitoria e pastaia materana, e progettato dal prestigioso architetto, Ettore Stella, nato a Matera, che ci ha lasciato una testimonianza autorevole ed un modello straordinario di architettura contemporanea”.