dal_comune.jpg
Ti trovi qui:Home»Dal Comune»Dipendenti a tempo determinato del Comune, la giunta approva la delibera per il rinnovo della proroga dei contratti per tutto il 2020

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.

Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Se vuoi proseguire accetta i cookie. Per saperne di piu'

Approvo
Mercoledì, 29 Luglio 2020 15:31

Dipendenti a tempo determinato del Comune, la giunta approva la delibera per il rinnovo della proroga dei contratti per tutto il 2020

Dipendenti a tempo determinato del Comune, la giunta approva la delibera per il rinnovo della proroga dei contratti per tutto il 2020

La giunta comunale di Matera ha approvato il rinnovo della proroga, fino al 31 dicembre 2020, dei contratti per i 27 lavoratori a tempo determinato assunti ai sensi del comma 346 della legge 208 del 2015 per la realizzazione dei progetti e delle iniziative previste per l’anno 2019.
Il provvedimento recepisce i contenuti del Decreto Rilancio in cui sono state destinate risorse per 1,5milioni di euro per permettere la definizione delle attività e dei procedimenti tuttora in corso e per consentire la rendicontazione dei fondi stanziati dal Governo.
La delibera approvata dà mandato al Segretario generale, dirigente del servizio personale, di porre in essere tutti gli atti consequenziali disponendo di prorogare-rinnovare i contratti del personale assunto in esecuzione del comma 346 della legge 208/2015, fermo restando il limite di durata dei contratti fissato in 36 mesi.

“E’ una boccata di ossigeno importante per il Comune di Matera – sottolinea il Sindaco, Raffaello de Ruggieri -. I dipendenti il cui contratto era cessato a marzo 2020 potranno ultimare la rendicontazione in corso e continuare a lavorare sui progetti che loro stessi hanno contribuito a portare avanti negli ultimi cinque anni. Questo consentirà al prossimo governo della città di affrontare con maggiore tranquillità il futuro immediato e di fare le sue valutazioni sulle carenze di personale che riterrà debbano essere colmate per dare efficienza alla macchina amministrativa”.