dal_comune.jpg
Ti trovi qui:Home»Dal Comune»Il Comune di Matera presente con un proprio stand al TTG Travel Experience, la fiera internazionale del turismo di Rimini

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.

Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Se vuoi proseguire accetta i cookie. Per saperne di piu'

Approvo
Lunedì, 14 Settembre 2020 14:59

Il Comune di Matera presente con un proprio stand al TTG Travel Experience, la fiera internazionale del turismo di Rimini

Il Comune di Matera parteciperà al TTG Travel Experience, la borsa internazionale del turismo di Rimini, che si terrà dal 14 al 16 ottobre 2020. E’ l’effetto di una delibera della Giunta comunale di Matera che ha stanziato le risorse necessarie, riutilizzando le somme stanziate per la partecipazione alla Fiera ITB di Berlino, annullata per le conseguenze legate all’emergenza coronavirus.

La città sarà presente con un proprio autonomo stand, di natura emozionale, con l’intento di consolidare il trend di crescita degli ultimi anni, in una delle manifestazioni di riferimento per la promozione del turismo internazionale in Italia e quindi per la commercializzazione dell’offerta italiana rivolta in particolare al mercato globale.

La decisione è stata supportata dalle associazioni di categoria delle imprese del comparto (Cna, Confapi, Assoturismo-Confesercenti, associazione ristoratori Matera, Fiavet Basilicata, Guide turistiche italiane Matera, associazione b&b Matera) che ne hanno sottolineato l’importanza, tenendo conto della necessità di investire nella promozione del territorio specie in un momento difficile come questo, nella consapevolezza che agire per il rilancio del territorio è un impegno che non può essere ostacolato da barriere di natura politica.

Per la prima volta, alla TTG di Rimini, ci sarà uno spazio dedicato esclusivamente alla città di Matera che potrà quindi avere maggiore possibilità per promuovere il suo infinito patrimonio culturale, artistico, paesaggistico ed eno-gastronomico.