dal_comune.jpg
Ti trovi qui:Home»Dal Comune»Ristorazione nei Sassi. Il Comune chiarisce

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.

Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Se vuoi proseguire accetta i cookie. Per saperne di piu'

Approvo
Lunedì, 12 Dicembre 2016 11:58

Ristorazione nei Sassi. Il Comune chiarisce

Rispetto alla vicenda legata alla attività di ristorazione che era stata installata in via Bruno Buozzi e alle dichiarazioni rese pubblicamente dagli organizzatori, il Comune chiarisce

che la Scia (Segnalazione Certificata di inizio attività) prevista in casi come questo, deve essere richiesta almeno 10 giorni prima dell’inizio dell’attività, proprio per consentire che tutti i passaggi amministrativi e sanitari vengano svolti regolarmente.
Così non è stato perché l’atto è stato presentato forse surretiziamente solo il giorno prima;  va inoltre ricordato che – concludono gli uffici comunali – un’apposita ordinanza del sindaco vieta nei Sassi e nel centro storico la realizzazione di attività di ristorazione, braci e  somministrazione pasti a cielo aperto”