Ti trovi qui:Home»Notizie»Comune di Matera - Notizie

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.

Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Se vuoi proseguire accetta i cookie. Per saperne di piu'

Approvo

Domenica sera la Villa dell’Unità d’Italia sarà riaperta al pubblico, al termine dei lavori di riqualificazione, con un’inaugurazione ufficiale che avrà inizio alle ore 20.30.

Il cineteatro comunale “Gerardo Guerrieri” è stato riconsegnato al gestore per la riapertura delle attività.

Sono stati pubblicati i bandi di gara per affidare l’esecuzione dei lavori dei primi due interventi per la realizzazione del Parco della Storia dell’Uomo: quello dedicato alla “Preistoria”e quello dedicato alla “Civiltà Rupestre”.

In riferimento alle dichiarazioni del consigliere comunale del Movimento Cinque Stelle, Antonio Materdomini, l’assessore i lavori pubblici Nicola Trombetta precisa quanto segue:

Arredi nuovi per quindici plessi scolastici che ospitano le Scuole per l’Infanzia della città. E’ l’effetto dell’Avviso pubblico emanato dal Comune di Matera con cui venivano destinati i circa 155mila euro erogati dal Fondo nazionale per il sistema integrato dei servizi di educazione e istruzione dalla nascita fino a sei anni.

La giunta comunale di Matera ha approvato il progetto preliminare per la realizzazione di un parcheggio a raso in Viale delle Nazioni Unite, nell’area dell’ex centrale del latte ed il quadro economico dell’opera che ha un importo complessivo di 500mila euro.

Il Sindaco di Matera, Raffaello De Ruggieri ha ricevuto questa mattina al Palazzo di Città la Console generale della Romania a Bari, Lucrezia Tanase, il viceconsole, Minai Stireu, ed una delegazione di sacerdoti decani dell’Arcidiocesi di Bucarest con al seguito una troupe di TrinitasTv, il canale televisivo del Patriarcato ortodosso di Romania.

“La Sagra della Crapiata deve diventare un appuntamento centrale dell’estate materana perché valorizza un piatto tipico della tradizione contadina e riesce a trasmettere, attraverso la gastronomia, l’identità del nostro territorio”.