Ti trovi qui:Home»Notizie»Comune di Matera - Notizie

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.

Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Se vuoi proseguire accetta i cookie. Per saperne di piu'

Approvo

Tre guariti e tre nuovi contagi, tutti tra i familiari delle persone già risultate positive al COVID-19.

Il Comune di Matera rende noto che per la presentazione delle domande per i “buoni spesa” da assegnare con le risorse rivenienti dall’Ordinanza del Capo del Dipartimento della Protezione Civile n.658 del 29 marzo 2020, è formalmente fissato il termine di scadenza delle ore 12,30 del giorno 22 aprile 2020.

Il Comune di Matera ha chiesto chiarimenti al responsabile della società che custodisce il PalaSassi per fare chiarezza sulla presenza di persone all’interno della struttura, verificata e sanzionata dalla Polizia di Stato.

Sono 302 le famiglie che finora hanno beneficiato del buono spesa, circa 1400 le domande già verificate sulle 2254 presentate.

Sono 302 le famiglie che finora hanno beneficiato del buono spesa, circa 1400 le domande già verificate sulle 2254 presentate. 

E’ terminata la distribuzione ai cittadini delle 10mila mascherine donate dall’imprenditore cinese Weng Wuping al Comune di Matera.

“In questa difficile atmosfera è venuto a mancare Michele Tantalo, per tutti Ninì, eletto alla Camera dei Deputati nel 1958 in rappresentanza del collegio di Matera e Parlamentare per sei legislature. Fu l’alfiere del rilancio della Democrazia Cristiana nella provincia di Matera dopo le difficili elezioni del 1953 segnate dalle battaglie politiche per la cosiddetta “Legge Truffa”.

L’imprenditore cinese Weng Wuping presidente dell’associazione cinese della Basilicata e volontario di assistenza consolare dell’Ambasciata della Repubblica popolare cinese in Italia, ha donato questa mattina al Sindaco di Matera, diecimila mascherine chirurgiche che saranno distribuite ai cittadini attraverso la rete della Protezione civile.

“Abbiamo appreso ufficialmente soltanto ora e siamo purtroppo costretti a registrare la tragica notizia della prima vittima del coronavirus in città. Un evento che mai avremmo voluto che si verificasse e ancor meno avremmo voluto commentare.