dal_comune.jpg
Ti trovi qui:Home»Dal Comune»Piano turistico regionale. Incontro al Comune con gli assessori Acito e D'Antonio
Lunedì, 29 Maggio 2017 11:35

Piano turistico regionale. Incontro al Comune con gli assessori Acito e D'Antonio

Una piattaforma complessiva che riunisca le proposte di operatori turistici, albergatori e esponenti delle associazioni, da sottoporre al tavolo regionale per il Piano strategico regionale del Turismo, oltre ad una necessaria regolamentazione del settore ricettivo turistico, non inteso in senso sanzionatorio quanto di garanzia per l’intero comparto.  


Queste, in sintesi, le  conclusioni  dell’incontro che si è svolto fra gli assessori al Turismo e ai Sassi, Enzo Acito e  Paola D’Antonio con esponenti delle associazioni, albergatori e operatori del settore in vista del Piano Strategico del Turismo regionale.
Nel suo intervento l’assessore Acito ha messo in evidenza alcuni aspetti significativi da cui partire per giungere ad una offerta significativa, a cominciare dal potenziamento dell’offerta per giungere a un’intesa con la Siae per l’utilizzo gratuito delle piazze cittadine per esibizioni musicali.
Il Comune punterà anche sulla regolarizzazione dei b&b e delle case-vacanza anche attraverso dati incrociati con quelli in possesso dell’Apt con cui si avvierà un lavoro comune. Il tema della raccolta dei rifiuti, inoltre, non sarà marginale e sarà supportato dalla recente ordinanza che conferma la raccolta notturna.
Per l’assessore ai Sassi, Paola D’Antonio ha affrontato il tema delle esigenze degli operatori che hanno già avviato un processo virtuoso, al quale è rivolta l’attività dell’amministrazione comunale. In particolare, servono interventi legislativi per regolarizzare questo importante settore. Il ruolo di Matera, d’altronde, richiede misure adeguate. La città, infatti, è stata scelta insieme ad altri 9 siti italiani – ha ricordato l’assessore - per partecipare ad un progetto di gemellaggio con siti Unesco cinesi. Un riconoscimento – ha concluso – che richiede perciò un territorio al passo con i tempi.
Il confronto si è sviluppato in modo ampio e si è soffermato sullo spirito che muove il Piano regionale del Turismo,  ma anche l’attività territoriale dell’amministrazione comunale a tutela degli operatori del settore e dei visitatori che si registrano in crescita esponenziale.
Necessario, dunque, individuare regole certe da far rispettare, garantendo la qualità dell’offerta
Matteo Visceglia dell’Apt ha sottolineato la vera e propria esplosione del settore extralberghiero con strutture temporanee che rendono difficile la valutazione. “Serve – ha spiegato  - costruire un tavolo tecnico per giungere a norme regionali e a un albo del settore extralberghiero. E’ importante, inoltre, prevedere un’analisi delle procedure per ufficializzare le norme per creare unìofferta turistica regionale”.
Patrizia Minardi, dirigente dell’Ufficio  Sistemi Culturali e turistici e della Cooperazione Internazionale della Regione Basilicata si è soffermata sulle caratteristiche del piano regionale che, ha spiegato, sarà preceduto da una conferenza programmatica prevista per il prossimo giugno.
Necessaria – ha aggiunto – una programmazione che renda gli operatori più sereni e attenti alla qualità, oltre al controllo delle guide turistiche anche a causa della presenza di operatori provenienti da altre regioni. Servono , inoltre, un gruppo di lavoro ad hoc per le autorizzazioni alle agenzie di viaggio e classificazioni alberghiere.