dal_comune.jpg
Ti trovi qui:Home»Dal Comune»Parco eolico Zefiro, il Tar ha rigettato il ricorso della società. Il Sindaco: premiata l’azione del Comune, salvo il patrimonio paesaggistico della città

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.

Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Se vuoi proseguire accetta i cookie. Per saperne di piu'

Approvo
Mercoledì, 08 Gennaio 2020 12:44

Parco eolico Zefiro, il Tar ha rigettato il ricorso della società. Il Sindaco: premiata l’azione del Comune, salvo il patrimonio paesaggistico della città

“Il TAR Basilicata ha rigettato il ricorso presentato da Zefiro S.r.l. per l'annullamento della determinazione conclusiva della conferenza di servizi del 12 novembre 2018, con la quale il Commissario ad acta ha concluso negativamente il procedimento avviato dalla società per il rilascio dell'autorizzazione unica alla costruzione ed all'esercizio dell'impianto eolico da realizzarsi in contrada Matine, in prossimità della Masseria fortificata Torre Spagnola, del Parco delle chiese rupestri e del villaggio neolitico”.


Lo rende noto il Sindaco di Matera, Raffaello de Ruggieri che sottolinea: “E’ stata premiata l’azione del Comune per preservare e tutelare il patrimonio paesaggistico e storico-naturale della città che rischiava di essere aggredito da un parco eolico che prevedeva la realizzazione di 15 aerogeneratori alti quasi 150 metri”.
La sentenza è stata pubblicata il 3 gennaio 2020.