mobilita.jpg
Ti trovi qui:Home»Mobilità»Ztl. Presentate le nuove misure, insieme a nuovi orari navette e numero unico del radiotaxi
Martedì, 16 Maggio 2017 10:08

Ztl. Presentate le nuove misure, insieme a nuovi orari navette e numero unico del radiotaxi

Presentate le nuove misure che riguarderanno l’attuale zona a traffico limitato  nei Sassi, i nuovi servizi navetta per i Sassi e per il Belvedere e il numero unico per il servizio Radiotaxi.


“I provvedimenti che presentiamo oggi – ha spiegato l’assessore alla Mobilità Valeriano Delicio – riguardano la Ztl e il trasporto pubblico. I Sassi necessitano di adeguato trasporto pubblico ed era, quindi, ovvio, che qualora si intervenisse su una ulteriore stretta della ztl, si dovesse anticipare la scelta modellando la linea Sassi a quest’area. La variazione – ha aggiunto l’assessore - entrerà in vigore il 13 maggio e durerà fino al 15 ottobre e prevede un incremento del servizio di trasporto pubblico senza interruzione dalle 8 fino alle 20,55 nei giorni feriali e nei giorni prefestivi e festivi fino alle 24”.
Nel corso dell’incontro al quale era presente il sindaco Raffaello de Ruggieri, il maggiore Paolo Milillo della Polizia locale, il dirigente Delia Tommaselli ed esponenti dell’azienda di trasporto pubblico, Miccolis srl,  sono state illustrate nel dettaglio le nuove misure.
“La linea Sassi, così – ha proseguito l’assessore – sarà stabile per tutto l’anno. Abbiamo inoltre realizzato un ulteriore servizio, quello che raggiungerà, nei giorni festivi a partire dal prossimo 14 maggio fino al 15 ottobre, il Belvedere partendo in una prima fase da  piazza Matteotti, con l’ipotesi di individuare un percorso che parta dai Sassi e raggiunga quella destinazione.  Il tragitto prevede fermate intermedie come la sede del Cea, l’area antistante il cimitero di Contrada Pantano.
Al momento per quanto riguarda la Ztl nei Sassi, esisteva una griglia molto permissiva dalle 10,30 alle 13 e dalle 17 alle 19,30. Si trattava, sostanzialmente, di un servizio che regolava il trasporto delle merci. Dopo una interlocuzione con le associazioni di categoria e in via informale con alcuni residenti, abbiamo proceduto con una variazione significativa.
Dal 29 maggio fino all’1 ottobre, infatti nei giorni feriali la ztl sarà attiva:
FERIALI: dalle 10,30 alle 13 e dalle 17 alle 21
PREFESTIVI: dalle 10,30 alle 24
FESTIVI: dalle 10,30 alle 21
“Si tratta di una limitazione consistente al traffico delle vetture che  non riguarda il passaggio pedonale – ha chiarito l’assessore Delicio – D’altronde la Ztl, da settembre ad oggi, ha portato all’elevazione di ben  10 mila verbali. In quanto al trasporto pubblico, gli orari vengono ampliati immaginando, in questo modo, una maggiore fruizione di questo mezzo di trasporto.
In quanto ai varchi, via San Biagio viene confermato h24, per tutto l’anno senza alcuna variazione. Via Ascanio Persio, rimane con i medesimi orari, tranne che nei giorni festivi con anticipo della chiusura del varco dalle 18 alle 24. Si tratta di provvedimenti che sono proiettati all’inviduazione di forme equilibrate”.
Sul bando della rimozione forzata è intervenuto il maggiore della Polizia locale  Paolo Milillo: “Si tratta di un servizio che andrà in concessione e che rientra nelle norme previste per il Codice degli appalti con procedura ad evidenza pubblica. Struttureremo questo servizio facendo in modo che i proventi del servizio saranno incassati dal gestore, ma una quota spetterà al Comune. Al gestore sarà chiesto dinoltre di offrire  servizi organizzati, non solo a chiamata. Il carro attrezzi potrà essere utilizzato per operazioni pianificate di rimozione insieme alla Polizia locale. Le somme che vanno al Comune verranno utilizzate nell’ambito del bilancio comunale in quanto proventi di un servizio in concessione”.
“Nel prossimo consiglio comunale – ha spiegato inoltre l’assessore Delicio - verrà affrontato il Regolamento di Polizia per le prestazioni in corto terzi. Si tratta di un provvedimento che si era già reso necessario per  attività cinematografica o di privati che richiedono organi della Polizia locale, per la gestione del traffico. Sono attività che non si possono svolgere sottraendo pattuglie in servizio. Dovranno, infatti, essere pagate dai privati utilizzando agenti che, in quel giorno e a quell’ora, non sono in servizio.
C’è inoltre il  regolamento omnibus di Polizia urbana, prossimo al consiglio comunale, approvato in Commissione. Il precedente testo risaliva al 1978, dunque non attuabile. Tra le questioni da approvare, c’è anche il provvedimento legato al Daspo”.
Il maggiore Milillo ha infatti spiegato: “Il Daspo è previsto in casi di condotte che impediscono o limitano la fruibilità degli spazi. La fattispeciae è ampia e va dagli ambulanti abusivi ai clochard. In questi casi si può disporre l’allontanamento oltre ad una sanzione da 10 a 300 euro nei casi in cui vengano occupate stazioni ferroviarie, aeroportuali, aree centrali. Ai Comuni viene demandata la possibilità di individuare aree in prossimità di musei e luoghi di cultura o di scuole, con notevole afflusso turistico, in cui applicare questo provvedimento”.
L’assessore Valeriano Delicio ha inoltre annunciato che i tassisti della città hanno realizzato un servizio coordinato di Radiotaxi che risponderà al numero 0835.1835.
A margine dell’incontro l’assessore Delicio ha annunciato che dal 13 maggio verrà modificata la circolazione in via Rocco Scotellaro per  lavori del cantiere che si trova su quel tratto di strada, per la riqualificazione dei marciapiedi e del manto stradale.
In entrata, dunque, si passerà ancora da via Rocco Scotellaro, ma l’uscita veicolare sarà consentita da via Alessandro Volta dove verrà eliminato l’attuale Pilomatt. “Si tratta di una iniziativa contingente – ha detto l’assessore – legata al periodo dei lavori del cantiere”.